News Autolame

Bologna, 16 febbraio 2018 - Il futuro della mobilità regionale, oltre che elettrico, sarà ibrido. Ammonterà infatti a un massimo di 191 euro annui, per i prossimi tre anni, il piano di incentivi rivolto ai cittadini residenti in Emilia-Romagna che nel 2018 acquisteranno un veicolo ibrido di nuova immatricolazione. Per ottenere il contributo, che presto interesserà, sempre per tre anni, anche chi ha comprato un’auto ibrida nel 2017, sarà sufficiente registrarsi sul portale digitale attivo dalle prossime settimane e attendere che la Regione, a bollo pagato, accrediti la somma. “Chi ha scelto l’ibrido da quest’anno potrà richiedere la cifra a partire da aprile, mentre per i veicoli immatricolati l’anno scorso occorrerà attendere luglio - ha spiegato l’assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Donini - e la ragione per cui non abbiamo puntato di nuovo, come nel 2016, su un’esenzione totale sta nel fatto che la legislazione nazionale ha vietato di concederla unicamente ai residenti”.

Nel 2017, sono stati 7.056 gli emiliano-romagnoli passati all’ibrido, contro i 4.369 del 2016 (+61%) e I 2.776 del 2015, per la gioia del governatore, Stefano Bonaccini, che ha parlato “dell’avvio, a piccoli passi, di un cambiamento di mentalità“.